Biografia

Fin da giovane sono sempre stato immerso in un ambiente di musicisti dove la creatività accompagnava ogni parte della giornata. Dagli otto ai quindici anni ho studiato pianoforte ma non sono mai stato un fan degli autori dei pezzi celebri che si studiano per imparare, quello che mi è sempre interessato era riuscire a suonare quello che mi frullava per la testa.

A 15 anni ho iniziato a fare il dj in piccole feste, non avendo il budget mi arrangiavo con i pochi vinili che avevo e dei cassette-player che avevo modificato… Non è mai stata importante l’attrezzatura, ma la creatività.
A diciotto anni mi sono immerso nel mondo della house music anche come artista incidendo la mia prima produzione House in vinile con la casa discografica Time Records (BS).

Da questo momento si susseguono una quindicina di produzioni musicali affiancate da interviste su Video Music, esibizioni live nelle più importanti discoteche di Torino, Milano, Firenze. Nel frattempo ho lavorato anche per circa un anno in una radio padovana come tecnico occupandomi di registrazioni e montaggi audio inerenti a produzioni di taratura nazionale.
Arriva il primo contratto come artista presso gli studi della “Time Records” (BS) che prosegue fino alla chiamata alla leva.

A 25 anni ho iniziato quasi per gioco a frequentare il mondo della musica latino americana: fui travolto subito dall’energia che sentivo sprigionare da tutti quegli strumenti per me sconosciuti. Posso tranquillamente dire che la musica latina da quell’anno mi ha sconvolto la vita in molte direzioni.

Preso dalla curiosità di capire i ruoli di ciascun strumento tipico della salsa iniziai a prendere lezioni di vario genere da vari maestri e, negli anni, ho imparato i rudimenti di tromba, trombone, contrabbasso e praticamente tutte le percussioni.

Ho fatto in pratica quello che ho fatto con il pianoforte anni prima: ho imparato fino a che non sono stato in grado di suonare quello che avevo in testa. E’ salito nel frattempo il livello professionale raggiunto in qualità di DJ-Latin e di pari passo il salto alla realtà di Compositore/Produttore è stata cosa naturale e quasi scontata.

Dedicando tutte le energie e studiando sia autonomamente sia con corsi per audio engineering sono riuscito a costruire il mio primo studio di registrazione: l’ElectricStudio, popolato nel tempo da quelli che definisco scherzosamente i miei “plugins” come piani elettrici Fender Rhodes, organi Hammond valvolari, microfoni vintage, circuiti per il trattamento del suono d’epoca, contrabbassi acustici e baby bass custom made Portoricani originali… la mia sala giochi insomma! Il primo risultato di tutto questo è stato il mio primo lavoro discografico genere Latin: “Descargando”.

La passione che fin dall’inizio mi ha direzionato verso la vecchia musica latina “vintage” mi ha portato anche a registrare con i vecchi metodi, inventando a volte anche modi creativi per registrare e trattare il materiale catturato in studio, generando cosi un suono, se vogliamo, spesso non convenzionale… Il mio!

Il mio canale YouTube